adel-int-ppbuona BN

la crisi sta riavvicinando le due sponde del mediterraneo

LOCANDINA-INAM-def-web

E’ successa una cosa strana, e bella.

Con ZaLab, abbiamo messo in streaming gratuito I nostri anni migliori, il mio primo

documentario, realizzato in co-regia con Matteo Calore nel 2011. Il film racconta l’arrivo in Italia di 22.000 tunisini, fra febbraio e marzo 2011; le ragioni del viaggio, nella rivoluzione che aveva messo fine al regime di Ben Ali, il passaggio a Lampedusa, i campi in cui sono stati chiusi, la difficile libertà dopo il permesso di soggiorno.

Lo streaming era assieme a Mare Chiuso, che racconta un passaggio totalmente differente per l’isola “porta d’Europa”, ed era in sostegno al percorso di scrittura della Carta di Lampedusa.

Tuttavia, fra i molti che l’hanno visto, alcuni ci hanno detto cose diverse. Il film è stato recensito e rilanciato da Famiglia Cristiana, e su Cinefarm è uscita una lettura che ci ha fatto pensare: ci siamo resi conto che, passata la finta “emergenza” degli sbarchi dei tunisini a Lampedusa, un film che era uscito per smontare quella retorica ora assume anche un altro significato. Le ragioni che avevano spinto i nostri giovani protagonisti a partire nel 2011 sono infatti sempre più consonanti con le ragioni che spingono, o costringono, molti giovani italiani ad andarsene dal nostro paese. La Crisi sta riavvicinando le due sponde del Mediterraneo. Con Matteo e con ZaLab abbiamo quindi deciso di tenere Il pane a vita in streaming libero per una settimana.

Lo trovate a questo link

E quello che più colpisce nella visione è il fatto che i cinque ragazzi protagonisti della vicenda hanno alle loro spalle un vissuto che somiglia, ogni giorno di più, alla stragrande maggioranza dei giovani italiani: lavoro precario e sottopagato, frustrazione derivata dalla mancanza di un futuro, il malessereche deriva dal fatto che i laureati debbano essere costretti a trovare un posto di lavoro dignitoso fuori dalla propria terra natia e la prassi divenuta ormai norma delle tangenti e delle raccomandazioni. (CINEFARM)

Crisi, insomma. Al punto che mi è venuto da pensare che con il mio ultimo lavoro, il Pane a Vita sto raccontando forse, con protagonisti diversissimi, la stessa storia.

Continua a leggere “la crisi sta riavvicinando le due sponde del mediterraneo”